Posts Tagged ‘Maglev’

Il Sabato di Automazione OS

By Luca Panebianco | dicembre 3rd, 2011 | SHOW COMMENTS (2)

Caro CD-Rom, dove ti butto?

Non so se vi siete mai posti questa domanda ultimamente, a causa dell’abbandono dell’utilizzo del Cd-rom come i precedenti Floppy Disc e scoprire che , essendo classificati come “non riciclabili” devono essere buttati nell’indifferenziata.

Il risultato? Oltre alla plastica di cui è composto si spreca dell’alluminio,materiale al 100% riciclabile la cui estrazione è più costosa, in termini di risorse energetiche e ambientali, del suo riciclo(rispettivamente 14kwh e 1 kwh per chilo di alluminio).

In altri stati europei i Cd-Rom vengono riciclati e , fortunatamente, alcune aziende italiane si stanno pian piano mobilitando per creare dei punti di raccolta per i Cd-Rom come Ecoreciclyng (presente alla fiera a Rimini di Ecomondo) e il suo raccoglitore Cruiser.


Il kindle approda in Italia!
In perfetta aria natalizia finalmente arriva anche in italia su Amazon il Kindle, il lettore di e-book low cost in vendita a 99€ , con WiFi integrata(la versione 3G ancora non è arrivata).

In contemporanea è stato aperto il Kindle Store (il negozio on-line dove comprare libri per il reader) con già 16.000 titoli italiani(e gli oltre 900.000 in altre lingue) pronti per essere acquistati (a costo veramente ridotto) e pronti per essere letti,il tutto in pochi minuti.

Il dispositivo si può acquistare qui mentre un video dimostrativo qui


Tipi diversi di sospensione magnetica nei treni a levitazione[2/2]

Come preannunciato nell’articolo della settimana precedente parliamo ora più specificatamente dell’Inductrack, la tipologia più recente e avanzata di sistemi di sospensione magnetica.

Il sistema si basa su anelli di fili non alimentati innestati nel tracciato e su magneti (al niodimio- ferro-boro) disposti ad array di Halbach e, quando quest’array scorre sopra queste spire gli induce della corrente che genera un campo magnetico che respinge il magnete, e genera la levitazione (questo tipo di magnete riesce a sollevare pesi 50 volte superiore al proprio).

L’unica energia necessaria, a velocità costante, è quella che serve a spingere il treno e contrastare gli attriti esterni (aria, campo elettromagnetico), mentre, dopo una certa velocità (di transizione) la distanza (gap) di levitazione,la spinta di repulsione che si genera e la potenza utilizzata rimangono costanti.

Estistono due modelli di questa tecnologia:

  • Inductrack I : ottimizzato per le alte velocità
  • Inductrack II : pensato per aver un miglior rendimento anche a velocità più basse.

Una spiegazione più approfondita su questa tecnologia si può trovare qui (in inglese) mentre un video lo si può trovare qui.

Il sabato di Automazione OS

By Luca Panebianco | novembre 26th, 2011 | SHOW COMMENT(1)

Programmare per Arduino diventa proprio per tutti: Minibloq

Se anche solo vedere una riga di codice vi spaventa o se volete avvicinare un vostro nipotino al mondo Arduino, non c’è modo migliore di farlo attraverso un programma facile da usare che utilizzi una programmazione visuale, quasi come se si stesse giocando con i Lego.

Un programma che vi permette di farlo(completamente free) è Minibloq, nel quale il codice per il vostro Arduino è composto da una serie di blocchetti alle quali si possono associare delle proprietà e, in tempo reale, è possibile anche vedere il codice generato.

Sono presenti anche altri microcontrollori e ognuno di essi ha la propria palette di funzioni che può supportare.

E’ più semplice provarlo che spiegarlo,e si può scaricare da qui.


Il “robot-soldato” : PetMan della Boston Dynamics

Questa settimana presentiamo un’altra azienda impegnata nella robotica avanzata: la Boston Dynamics.

Questa, ha già fatto la sua comparsa nel mondo della robotica grazie al suo BigDog, un robot a quattro zampe che se l’è cavata egregiamente nel mantenere l’equilibrio sul ghiaccio o a forti spinte (il video qui), utilizzabile quindi come un mulo per portare strumentazioni(anche militari).

Il nuovo prodotto presentato è però un umanoide dal nome PetMan utilizzabile come tester per vestiti protettivi per soldati: infatti esso, oltre ad essere molto agile (utile per stressare i tessuti), riproduce le condizioni fisiologiche di una persona, come temperatura e sudorazione.

Qui il video dell’ultima versione.


 Tipi diversi di sospensione magnetica nei treni a levitazione[1/2]

I treni a levitazione magnetica (detti Maglev) sono tra i tipi più avanzati di trasporto pubblico, che riescono a creare un connubio tra silenziosità, consumi e velocità difficilmente superabili, tuttavia svantaggiati dal loro costo produttivo e dalla necessità di rotaie dedicate.

Esistono tre sistemi di sospensione magnetica, che sfruttano la generazione  di una forza normale al moto del mezzo, (per mezzo di un fenomeno elettromagnetico o elettrodinamico):

  • sospensione elettromagnetica (EMS, utilizzato dal Transrapid tedesco in foto) utilizza la forza attrattiva tra elettromagneti
  • sospensione elettrodinamica  sfrutta la forza repulsiva che si genera tra i magneti sul treno e dei materiali conduttivi posti sul binario.
  • l’Inductrack utilizza una tecnologia passiva basata su superconduttori, la più avanzata tra le tre e verrà trattata più specificamente nel prossimo “sabato di Automazione OS”.