IL BLOG DI Luca Panebianco

Arduino: gestire un’array di tasti utilizzando il minor numero di pin

By Luca Panebianco | Ottobre 18th, 2012 | SHOW COMMENTS (2)

In un microcontrollore è essenziale risparmiare il numero di pin da dover utilizzare, soprattutto quando si tratta di dover gestire numerosi ingressi digitali( bottoni o interruttori) nel caso volessimo realizzare una tastiera per i nostri progetti.

Come mostrato in un’articolo precedente, quello che non si può fare direttamente con l’Arduino a volte si può realizzare con l’aiuto di qualche integrato e l’utilizzo di qualche funzione. Anche nel caso di dover gestire numerosi ingressi digitali abbiamo una soluzione simile: l’integrato 74HC165 e la funzione shiftIn.

In questo breve tutorial verrà mostrato come si utilizza questo integrato e la funzione shiftIn per realizzare una piccola tastiera sonora a 8 toni utilizzando solo 3 pin per acquisire i tasti premuti.

Iniziamo!

(altro…)

Freedom KL25Z: microcontrollore low cost con Cortex M0+ e il miglior rapporto prestazioni/consumi

By Luca Panebianco | Ottobre 5th, 2012 | SHOW COMMENTS (2)

La Freedom KL25Z è una nuova scheda di sviluppo basata sulla nuova serie di MCU ARM della famiglia Kinetis prodotta dalla Freescale e presentata quest’estate. 

Le caratteristiche salienti della scheda sono:

  • microcontrollore a 32 bit
  • 128KB flash, 16KB SRAM
  • Frequenza di funzionamento fino a 48mhz
  • USB OTG
  • ADC fino a 16 bit
  • RTC interno
  • UART e I2C anche in modalità Low Power
  • Interfaccia di debug OpenSDA (Le cui info si possono trovare su qui )
  • Led RGB all’interno della scheda
  • Slider capacitivo laterale
  • Accelerometro Freescale MMA8451Q
  • Disponibili più modalità di alimentazione
    •  Dal connettore USB
    • Batteria a bottone( CR2032)
    • 5-9V dai pin
    • 5V ai pin
    • 3.3V da dei pin nell’header
  • Bottone di reset
  • La configurazione dei pin di I/O della scheda è fatta apposta per accogliere le shield compatibili con Arduino 
  • Come “Rimpicciolire” i propri progetti: utilizzo dell’ ATTiny85 con l’Arduino come ISP

    By Luca Panebianco | Settembre 25th, 2012 | LEAVE A COMMENT

    Per realizzare alcuni progetti semplici può sembrare eccessivo utilizzare un ATmega328( il microcontrollore presente nell’Arduino) se non utilizziamo molti dei suoi pin. Per questo esiste una famiglia di microcontrollori dell’Atmel che va sotto il nome di ATtiny.

    Questi microcontrollori hanno un numero minore di pin, consumi minori e, soprattutto, possono essere programmati direttamente utilizzando l’ Arduino come ISP (In System Programming).

    In questo piccolo tutorial verrà mostrato come preparare l’IDE (la versione 0022 per la precisione),l’ Arduino e il circuito sulla breadboard per la programmazione dell’ATtiny( del quale modificheremo anche la frequenza di funzionamento),  preparando un semplice programma che esegue il blink su un pin digitale.

    Iniziamo!

    (altro…)

    Disponibile il beta-testing del 3DMicro Toolkit: Arduino expansion per LabVIEW

    By Luca Panebianco | Settembre 13th, 2012 | SHOW COMMENTS (2)

     

    3D-SVS (spinoff dell’Università Politecnica delle Marche) in collaborazione con lo staff di Automazione Open Source ha sviluppato un espansione del loro 3DMicro Toolkit per LabVIEW, che permette di programmare dei microcontrollori utilizzando la programmazione grafica di LabVIEW, aggiungendo la possibilità di programmare anche i microcontrollori della famiglia Arduino (Duemilanove, Uno, Ethernet e Mega).

    Con questo toolkit si può facilmente creare il nostro programma per l’Arduino e caricarlo al suo interno rimanendo all’interno dell’ambiente LabVIEW sfruttando i blocchi già esisteni (quindi possiamo riutilizzare codice di altri programmi già scritti o di esempi che si trovano per la rete) in aggiunta ad un’apposita palette che implementa tutte le funzionalità base necessarie del micro (gestione dei pin, lettura dell’ADC, gestione della UART, della PWM e funzionalità di timing).

    Qui c’è un esempio dei blocchi dedicati dell’Arduino e di strutture standard di LabVIEW nello stesso progetto

    Da una settimana è aperto il beta testing a tutti, per poter testare le sue funzionalità, aiutarci con la rilevazione di bug o per proporre delle aggiunte e modifiche.

    Questa è la pagina nel sito della 3D-SVS dove è possibile compilare il form per fare la richiesta per diventare beta tester e vedere tutti i requisiti software necessari.

    Dategli un’occhiata 🙂

    Lo staff di Automazione Open Source

    Cubieboard: scheda simil RaspberryPi con hardware migliorato a soli 49$

    By Luca Panebianco | Settembre 10th, 2012 | LEAVE A COMMENT

     

    Dopo la RaspberryPi si sono susseguiti molti progetti di schede basate su architettura ARM più o meno performanti a prezzi comunque più elevati: alcuni esempi sono l’Odroid-X o la MK802.

    Oggi parliamo della Cubieboard, progetto mostrato da poco( durante le vacanze estive) che, per soli 49$ propone queste caratteristiche hardware:

    • CPU: processore ARM cortex-A8 da 1.0Ghz(il processore si può portare alla frequenza originale di 1.5Ghz migliorando però personalmente il sistema di raffreddamento) con 256KB di cache L2
    • GPU: Mali400 con supporto per le OpenGL ES
    • RAM 512MB/1GB DDR3(la versione da 49$ avrà un GB di ram, quella da 512MB costerà 45$)
    • Uscita HDMI 1080p
    • Uscita Ethernet da 100M 
    • 4GB di memoria interna 
    • 2 host USB , 1 slot per MMC , 1 uscita SATA, 1 ricevitore ad infrarossi
    • 96 pin con i quali implementare i2c, spi, utilizzare sensori…
    • Progettata per far girare Android( alla versione 4.0.4) e alcune distribuzioni linux

    La scheda, a detta dei creatori, è nella fase finale della progettazione( infatti sul sito possiamo vedere alcune immagini del prototipo) e verrà messa in vendita al costo di 49$( 10$ in più del modello B della Raspberry) per la fine di Settembre.

    L’unica cosa che per ora non convince sulla credibilità del progetto è il sito, che sembra alquanto trascurato ma che, come rispondono i creatori della scheda a chi gli ha mostrato questo dubbio, si stanno concentrando al massimo per rendere disponibile il prima possibile la scheda e cureranno in un secondo momento quest’aspetto.

    EDIT:

    Il prototipo della scheda(con 512MB di ram) è già in vendita su questo sito(ci sono solo 65 pezzi per il momento). Anche se è meglio aspettare la versione definitiva con un GB di RAM intanto viene data qualche conferma sulla credibilità del progetto.