Arduino Shield: Ethernet Shield for Arduino

Il passo successivo all’acquisto dell’Arduino consiste nell’utilizzarlo in campi dove bisogna monitorare da remoto la temperatura di casa o per esempio accendere la caldaia direttamente dal proprio smartphone mentre si è al lavoro.

Come fare?

Semplice, utilizzare la Rete! Ed è questo che la Arduino Ethernet Shield ci consente di fare.

Iniziamo:

Caratteristiche

La scheda è fornita del chip Wiznet W5100 che fornisce uno stack di protocolli per gestire sia TCP che UDP, con un buffer interno di 16kb e supporta fino a 4 connessioni simultanee.

Inoltre l’ultima versione della shield( la REV3, che è l’unica in commercio ed è la scheda che descriviamo in questo articolo) ha uno slot per una carta SD che possiamo utilizzare come data-logger, anche senza l’utilizzo delle funzionalità di rete della shield.

L’unica limitazione nei nostri progetti è il fatto che la shield ha bisogno di pin appositi per dialogare con l’Arduino attraverso il bus SPI: il pin 11,12 e 13 sono dedicati alla trasmissione dei dati, il pin 10 per abilitare il W5100 e il pin 4 per abilitare l’SD( inoltre se cerchiamo di utilizzare contemporaneamente il w5100 e la SD questi pin dovranno essere anche appositamente pilotati per fare in modo che solo un dispositivo alla volta acceda al bus). 

Nella foto si possono notare i pin che utilizza la Ethernet Shield nell’Arduino UNO( lo stesso discorso vale anche per la versione Duemilanove).

Cosa ci si può fare?

Praticamente apre l’Arduino al mondo esterno, consentendo la capacità capacità di trasmettere e ricevere informazioni attraverso la rete!

Come brevemente detto nell’introduzione con la shield possiamo utilizzare l’Arduino come un Client o un Server capace quindi di fare richieste verso Server esterni( per esempio per fare l’upload di rilevamenti verso un nostro server che li inserisce dentro un database) sia accettare nostre richieste direttamente dal browser o con un’applicazione che abbia accesso ad Internet( ad esempio possiamo controllare dei relè che pilotano delle luci o altro).
Tra le cose che la scheda non è in grado c’è sicuramente la gestione della sicurezza( SSL e TLS sono troppo pesanti) ne tutta la programmazione lato server( gestire pagine PHP) mentre porzioni di codice Javascript o Ajax funzionano.
 

Ethernet library reference

Come per l’articolo di introduzione alla programmazione con l’Arduino ho creato un’opportuna reference con tutti gli oggetti e funzioni della libreria Ethernet che si può aggiungere al nostro progetto attraverso sketch->Import Library->Ethernet.

Ecco qui il pdf della reference:

[Download not found]

Dove comprarla

La shield si può ottenere in due modi: comprando un Arduino Ethernet dal costo di 50 euro circa o comprando la sola shield( se si ha già l’Arduino) a 35 euro circa. I prezzi sono quelli della versione senza POE( Power Over Ethernet), un modulo che consente di alimentare l’Arduino prendendo l’alimentazione dal cavo Ethernet, se la periferica dall’altro lato lo consente.

L’incremento del prezzo è di circa 18 euro( costo del singolo modulo, che si può anche comprare a parte).

Nei prossimi articoli…

Il prossimo articolo riguardante la Ethernet shield che uscirà la prossima settimana proporrà i primi esempi: pagina statica, pagina dinamica con e senza richiesta.

Luca Panebianco

Ciao! Mi chiamo Luca e frequento la magistrale in Ingegneria Informatica e dell’Automazione all’Università Politecnica delle Marche. Qui ho apprezzato pian piano la programmazione su microcontrollori oltre che la canonica sul PC. Sono interessato ai vari campi della programmazione su diversi dispositivi.


By Luca Panebianco | marzo 21st, 2012 | LEAVE A COMMENT